Cannabis legale: oltre 26.000 firme consegnate a Fico

Mi hanno scritto i Radicali di WeeDo. Speriamo bene! Eccovi il testo integrale… donate!

Ciao Eugenio
ieri è stata una giornata importante per il rilancio della nostra campagna antiproibizionista: insieme all’Associazione Luca Coscioni abbiamo infatti consegnato le oltre 26mila firme raccolte sugli appelli che abbiamo lanciato a sostegno della ripresa del dibattito sulla legalizzazione della cannabis. Mentre nel Palazzo ieri il Presidente della Camera Roberto Fico ha personalmente preso in carico le firme dell’appello, fuori siamo riusciti a portare in raccolta un gran bel numero di attivisti, malati in terapia con la cannabis e sostenitori della causa antiproibizionista, oltre a 19 parlamentari di 5 gruppi diversi che hanno preso la parola dal palco!

Siamo riusciti a fare un passo importante, dona ora per dare un futuro alla nostra lotta.

Un altro obiettivo raggiunto è la costituzione dell’intergruppo per la cannabis legale: oltre 50 parlamentari hanno già aderito all’invito di Riccardo Magi e altre ne arriveranno. Visto cosa siamo riusciti a fare grazie a te? Dona ora per WeeDo! Una maggioranza per la cannabis legale c’è, adesso i partiti devono dimostrare di averne la volontà. E sentiranno la nostra pressione 💪🏻

A presto, Antonella Soldo

WeeDoSostieni la nostra battaglia con una donazione online o attraverso Bonifico Bancario
IBAN: IT24 Z032 6803 2080 5285 9206 350
Filiale Banca Sella
intestato a: Radicali Italiani
causale: WeeDoo ancora con versamento su Conto corrente postalen. 27930015
intestato a Radicali Italiani
causale: WeeDo

Stato criminale!

USO cannabis da oltre vent’anni e lo Stato, in tutte le sue forme, ABUSA delle mie finanze, della mia salute e della mia dignità!!!

Un olio di CBD economico

Ho comperato giusto l’altro giorno l’olio di CBD al 10% prodotto da HEMPXZ, acquistandolo su Amazon. Questo olio di CBD è prodotto in USA, è dichiarato come biologico (organic) e la tecnica di estrazione utilizzata è a base di anidride carbonica.

(altro…)

Il CBD può dare dipendenza?

Una delle domande che potresti porti è la seguente:
Posso diventare dipendente dal CBD?” La risposta potrebbe essere che dipende da cosa intendi per “dipendente”.

La risposta è “NO”

Osservando il meccanismo di azione chimico del CBD, la risposta è no. Il cannabidiolo non provoca dipendenza fisica allo stesso modo degli oppiacei, della cocaina, dell’alcool e di altre droghe. Inoltre, il CBD non produce alcun sintomo di astinenza fisica quando smetti di usarlo. In effetti, il CBD è attualmente oggetto di ricerche come potenziale strumento per ridurre al minimo la pesante astinenza da farmaci come gli oppiacei. In un recente articolo abbiamo parlato di CBD e tramadolo, un farmaco oppioide che in alcuni soggetti da problemi di dipendenza, più semplici da gestire usando l’olio di CBD.

Ma, detto questo, gli esseri umani possono diventare dipendenti da qualsiasi cosa tra cui esercizio fisico, musica, sesso e cibo.

Un consiglio

Poiché il metabolismo del CBD coinvolge alcuni importanti enzimi epatici, è fondamentale fare le tue ricerche, parlare con il tuo medico e capire come consumarlo per la tua situazione specifica.

L’informazione e la conoscenza saranno le tue armi più potenti in futuro.

È arrivato il momento

Serenamente e con determinazione è arrivato il momento di chiedere giustizia e leggi giuste, il proibizionismo sulla cannabis e tutte le assurdità a questo connesse, e tutta la disinformazione attuata dai media, devono cessare!

Bisogna ingolfare i tribunali chiedendo di essere risarciti dagli infiniti danni che il proibizionismo ogni giorno cagiona. Risarciti dagli infiniti abusi di potere condotti verso onesti cittadini perché colpevoli di usare cannabis invece che superalcolici, allegramente sponsorizzati dai media. Risarciti dagli enormi costi dovuti sostenere per stare meglio, per ricercare il benessere e la felicità.

Non vogliamo ancora giudicare nessuno, ma vogliamo che questo cessi e vogliamo essere risarciti.

Se ti senti danneggiato dalle attuali leggi sul proibizionismo scrivici: eujava@inwind.it. Andremo avanti sino alla fine e non sarà la nostra!

Tramadolo, dipendenza da tramadolo e CBD

Se stai leggendo queste righe, probabilmente conosci già il tramadolo. Un oppioide di sintesi, utilizzato principalmente come antidolorifico, che recentemente sta guadagnando una crescente fama, spesso accompagnata dalla solita disinformazione, che non manca mai quando si tratta l’argomento droga. Infatti è stato impropriamente definito la droga dell’ISIS o la droga del combattente, ma questa è un’altra storia. In questo articolo parleremo di come il CBD possa aiutare a smettere di usare il tramadolo.

(altro…)

Un libro sul CBD

Se volete saperne di più sul CBD e sulle numerose patologie che può alleviare e curare, vi consiglio un libro che troverete sul Giardino dei Libri, un sito specializzato nella vendita di libri, sul quale potete trovare anche numerosi prodotti naturali per la cura della salute e della bellezza.

(altro…)