Sul sito dell’OMS presso il link che segue si parla di marijuana.

https://www.who.int/substance_abuse/facts/cannabis/en/

Ad un certo punto ci sta una notevole imprecisione, la riporto di seguito in lingua originale e tradotta.

The unpollinated female plants are called hashish.

WHO official web site

Le piante femminili non impollinate sono chiamate hashish.

Sito ufficiale dell’OMS

Ora da che mondo è mondo l’hashish è la resina e non le piante femminili non impollinate, quelle si chiamano erba, sensimilla, ganja, non hashish!

Come conferma anche Wikipedia è un derivato delle infiorescenze della pianta e non la stessa pianta:

L’hashish o hascisc è una sostanza stupefacente psicotropa derivata dalle infiorescenze femminili della pianta di Cannabis

Wikipedia

Tra l’altro l’hashish si può fare anche dalle piante impollinate, nel qual caso la qualità è certamente inferiore; è vero che si parte dalle infiorescenze femminili.

A pochi giorni di distanza dal recente cambio di parere dell’OMS in materia di cannabis, giusto un piccolo articolo per ribadire per l’ennesima volta quanta disinformazione esista sull’argomento cannabis, niente di grave, ma fa strano vedere così poca informazione anche a certi livelli.

Dottore in Ingegneria Informatica, laureatosi con una tesi di ricerca presso il CNR sul riconoscimento biometrico utilizzando il pattern dell’iride umana, web developer e web marketer presso la web agency Web Lab24. Uomo di scienza, convinto antiproibizionista e utilizzatore di cannabis da oltre venti anni. Un fottuto aspie che controlla i suoi melt down e la sua asocialità con la cannabis, ma che se sente parlare un proibizionista non garantisce per la sua incolumità! Un cittadino in attesa di leggi più giuste e in attesa di risarcimento.