Sentiamo spesso pazienti che riportano che il loro medico di famiglia ha detto loro che per poter prescrivere la cannabis è necessario il parere di uno specialista, è successo anche a chi scrive. Ci teniamo a ribadire che questo non è assolutamente vero. Un medico che vi dovesse dire ciò è solo un ignorante o è in malafede.

Tutti i medici possono prescrivere la cannabis terapeutica, se non vogliono farlo è un’altra storia, e il nostro consiglio in questo caso è di cambiare immediatamente medico.

Tutti i medici indipendentemente dalla loro specializzazione possono prescrivere preparazioni magistrali a base di cannabis.

In alcune regioni è possibile ottenerla a spese dello stato per determinate patologie, come il dolore cronico, solo in questo caso è necessario il parere di uno specialista.



Dottore in Ingegneria Informatica, laureatosi con una tesi di ricerca presso il CNR sul riconoscimento biometrico utilizzando il pattern dell’iride umana, web developer e web marketer presso la web agency Web Lab24. Uomo di scienza, convinto antiproibizionista e utilizzatore di cannabis da oltre venti anni. Un fottuto aspie che controlla i suoi melt down e la sua asocialità con la cannabis, ma che se sente parlare un proibizionista non garantisce per la sua incolumità! Un cittadino in attesa di leggi più giuste e in attesa di risarcimento.